Cultura

I tormentoni dell’estate ungherese

Articolo di Júlia Iván

L’estate è anche tempo di feste e musica – leggerissima, spensierata, ballabile e orecchiabile – finché non ne possiamo più dei tormentoni estivi attuali. Una virtù innegabile di questi pezzi però è che sono capaci di farci tornare e rivivere i momenti liberi e preziosi delle vacanze anche anni dopo.

Vi proponiamo una selezione di canzoni ungheresi che nei decenni passati hanno resistito alla prova del tempo e si ascoltano con tanta nostalgia fino ai giorni nostri.

Neoton família: Nyár van (E’ estate)

Canzone sexy e accattivante di una delle band pop più popolari degli anni ’80, attiva ancora anche oggi. Un tormentone immancabile ed amatissimo nelle discoteche retro.

 

KFT: Balatoni nyár (L’estate del Balaton)

Agli sgoccioli di una delle tante estati al lago Balaton negli anni ’80. Atmosfera degli Hotel in stile socialista e dei turisti della Germania dell’Est.

 

Kovács Eszti: Pancsoló kislány (La bambina che sguizza nell’acqua)

Le gioie e le contraddizioni di andare  alla spiaggia cantate da “La bambina che sguizza nell’acqua”. Il dubbio eterno dei bambini: perché bisogna fare il bagno a casa dopo una giornata passata in acqua?

 

Omega: Nyári éjek asszonya (Signora delle notti d’estate)

La signora delle notti d’estate, simbolo dell’amore non ricambiato. Una canzone mitica dalla melodia mistica, di un gruppo innovativo ed apprezzato anche all’estero.

 

 4F Club: Balatoni láz (Febbre del Balaton)

Tormentone trash tipico degli anni ’90, allegro e orecchiabile. Destinazione – cos’altro? – lago Balaton.

 

 Venus: Régi nyár (La vecchia estate)

Anni ’90, nostalgia di un’estate di tempo fa, vissuta tra amici e sogni scomparsi.

 

 Republic: 67-es út (Statale 67)

La statale 67 corre verso sud dalla sponda meridionale del Balaton, è una bellissima ballata degli anni ’90 di un cantautore che non c’è più.

 

Rapülők: Holiday rap

I testi dei Rapülők, un gruppo trash rap degli anni ’90, sono caratterizzati dall’umorismo linguistico creativo. Chi capisce i loro giochi di parole fioccanti e riesce pure a rapparli può vantarsi di una padronanza madrelingua dell’ungherese! La morale è familiare a tutti: dopo le faticacce delle ferie si ritorna al lavoro sfatti per rilassarsi là..

 

Rúzsa Magdi: Nyár van (E’ estate)

“Perché sono innamorata di te” – grida al mondo nella scioltezza dell’estate la cantautrice dalla voce blues, vincitrice del talent show Megasztár edizione 2006.

 

Anima Sound System: Tedd a napfényt be a számba (Metti il raggio di sole nel mio pezzo)

Nonostante le immagini  invernali del video, il testo crea un’atmosfera estiva ma cela un messaggio astratto.

 

© Riproduzione riservata

Foto: flyerz.hu

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...