Trasferirsi a Budapest, alcune info

Ci sono sempre più italiani che vogliono trasferirsi a Budapest per lavoro. Molti di loro non sono mai stati nella capitale ungherese o forse ci sono passati solo qualche giorno come turisti, non abbastanza per capire la città e soprattutto ricevere alcune informazioni utili per viverci. Ecco alcune brevi e utili info su chi cerca lavoro, casa o informazioni sul costo della vita a Budapest.

Informazioni generali

Il costo della vita in Ungheria, come anche spesso gli stipendi, varia estremamente da Budapest alle altre regioni del paese. Budapest è il centro economico del paese, qui prezzi e stipendi sono più alti, come anche le possibilità di trovare lavoro. Anche a Budapest però i prezzi possono essere molto differenti a seconda che ci si trovi nel centro o nei distretti periferici. Per chi intende venire a studiare a Budapest, o è studente in Italia, è assolutamente raccomandato munirsi di una tessera studentesca internazionale che permette così di usufruire di notevoli sconti sui mezzi di trasporto, ingressi a musei e cinema, ma spesso anche in alcuni fast food. Per conoscere meglio la città è consigliabile prendere parte a un tour di Sfumature di Budapest. Alcuni sono free tour, qui la pagina facebook, e permettono di conoscere storia, cultura e urbanistica della città. Un ottimo primo approccio per chi vuole integrarsi nella capitale magiare.

In che quartiere andare a vivere

Budapest è in genere una città abbastanza sicura. L’unica zona “malfamata” può essere considerata la parte esterna dell’VIII distretto, dove in generale c’è più sporcizia nelle strade. La città si divide in Buda e Pest. La prima situata ad ovest del Danubio è più elegante, ma anche meno movimentata e più cara negli affitti. Concentriamoci quindi su Pest. Il luogo ideale per abitare rimangono le zone all’interno della circonvallazione grande (la linea di tram 4-6 per intenderci). Queste zone comprendo il distretto V (il più centrale e il più caro), e le zone più vicino al centro dei distretti XIII, VI, VII, VIII, IX.

Distretto XIII: nella parte nord di Pest. E’ un distretto tranquillo, ben servito dalla metro blu e nelle sue prime vie dal tram 4-6. I palazzi belli e raffinati, raccontano come la storia del quartiere sia legata alla borghesia ebraica. La vicinanza al Danubio e all’isola Margherita sono fra i punti di forza, come anche il mercato a Lehel ter o la vicinanza del centro commerciale Westend.

Distretto VI: è uno dei distretti più belli di Pest. Palazzi storici e molto eleganti. La parte più verso il centro è ricca di locali, mentre quella più esterna è più tranquilla e più verde. In via Nagymezo ci sono molte discoteche, è quindi una zona da evitare per prendere casa per via dei rumori notturni.

Distretto VII: è conosciuto oggi come il distretto dei party o il quartiere ebraico. Zona per eccellenza di Erasmus e studenti. Quartiere movimentato, con moltissimi locali e sempre più stranieri. Se non si vuole vivere più la vita da studente è sconsigliabile prenderci casa. La parte più esterna però è molto più tranquilla e vivibile.

Distretto VIII: Si divide in due zone. Quella centrale conosciuta come il quartiere dei Palazzi è imponente e borghese. Quella oltre il tram 4-6 è molto più popolare. E’ stato conosciuto come il distretto dei rom, vero e proprio bronx di Budapest. Oggi non è molto pericoloso, ad eccezione di alcune zone ai margine orientali. Anzi, è un quartiere che sta vivendo una nuova fioritura, grazie ad associazioni e locali underground, ma anche a forti investimenti che ne stanno mutando l’aspetto sociale. Nella parte esterna i prezzi sono i più bassi di Budapest. E’ comunque un quartiere da scoprire.

Distretto IX: Ferencvaros (Città di Francesco). E’ uno dei distretti più belli e vivibili di Budapest. La vicinanza del Danubio offre grandi spazi, mentre le vie interne sono relativamente tranquille e molto ben tenute. Nella parte più centrale, e più cara, è famosa la via Raday con ristoranti e locali, e poco più in là il Grande Mercato coperto di Budapest. All’esterno della linea tram 4-6 il quartiere diventa residenziale. Numerosi interventi urbanistici sono stati fatti negli ultimi anni.

Dove trovare le stanze in affitto

Potete trovare numerosi annunci su facebook digitando Budapest rooms, o Budapest alberlet (affitto in ungherese). Altrimenti questo è uno dei siti più utilizzati che potete trovare anche in inglese: www.alberlet.hu

Costo della vita (i prezzi variano molto a seconda della zona e della qualità)

  • Una stanza in un appartamento condiviso con utenze comprese può costare da 70.000 a 90.000 HUF (230-300 euro)
  • Un monolocale con utenze comprese da 120.000 a 160.000 HUF (400-530 euro)
  • Un menù a pranzo dai 990 ai 1400 HUF (3-4,5 euro)
  • Una pizza al taglio dai 200 ai 300 HUF (0,80-1 euro)
  • Una birra grande dai 300 ai 700 HUF (1-2 euro)
  • Una cena al ristorante dai 3.000 ai 5.000 (10-15 euro)
  • Un abbonamento mensile ai trasporti 9.500 HUF (30 euro), 3.450 HUF se studente (11 euro)
  • Il costo di un conto in banca varia dai 200 ai 600 HUF mensili (0,80-2 euro). La banca più conveniente e con il servizio internet in italiano è la MagnetBank che però non possiede molti sportelli. Il costo del conto parte da 0 fiorini.
  • Costo telefonate: è consigliabile comprare un abbonamento mensile perchè i costi di sms e chiamate esterni a pacchetti sono piuttosto elevati. Un abbonamento con chiamate e traffico internet base può partire da 4.000-5.000 HUF (13-16 euro)
  • Costo di un’entrata alle terme circa 3.500 HUF (10 euro), in alcune terme c’è lo sconto studente
  • Un biglietto del cinema circa 1.500 HUF (5 euro)

Aspettative salariali

Spesso quando si mandano i CV alle aziende viene richiesta una salary expectation. Questa varia a seconda della posizione e delle qualifiche che si possiedono. Con titoli di studio maggiori e conoscenza di lingua straniere non è difficile chiedere dei guadagni più alti. In generale possiamo dire però che un salario medio di primo ingresso in una multinazionale per un lavoro di ufficio può aggirarsi sui 200.000-220.000 HUF netti (600-660 euro). Dopo alcuni mesi dal vostro ingresso in azienda vi verranno forniti dei “buoni”, gli Erzsebet Kartya, che vi permetteranno di avere un plus di stipendio da spendere per particolari bene (mangiare, viaggi, cultura). Lo stipendio medio netto in Ungheria è di 157.000 HUF (530 euro) però comprende anche i lavoratori socialmente utili e le altre città dell’Ungheria. Quindi lo stipendio medio di Budapest si avvicina sostanzialmente ai 200.000 HUF.

Quanti soldi servono per vivere a Budapest

Anche a questa domanda è difficile rispondere. Dipende dalle aspettative e dalle esigenze di ognuno. Possiamo però dire che uno studente in appartamento condiviso, con spese extra basse, può cavarsela con 200.000 HUF mensili (600 euro), ma è una cifra quasi al limite. Per godersi una vita “più normale” possono essere necessari almeno 240.000 HUF al mese (730 euro). Per chi invece vuole avere un appartamento proprio e vivere un po’ più di “lusso”, la cifra minima si avvicina ai 300.000 HUF (1.000 euro).

Un pensiero su “Trasferirsi a Budapest, alcune info

  1. Pingback: La rivoluzione ungherese del 1848: alcuni cenni storici | Ungheria News

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...